Diario di Un Turista – Isole Canarie : Fuerteventura e Lanzarote

 

Le Isole Canarie  sono un grande arcipelago di sette isole  tutte di origine vulcanica.

Fuerteventura considerata l’isola più vecchia dal punto di vista geologico . L’età del territorio è segnata dalle evoluzioni del terreno.

L’isola è la più arida delle Canarie e anche la più la più pianeggiante.

Ad ovest, attraverso strade impervie, si può raggiungere Tindaya dove troviamo il Monte Sacro luogo di culto delle antiche popolazioni, per poi salire alle famose spiagge di El Cotillo paradiso dei surfisti.

Verso ovest troviamo la cittadina di Corralejo con le dune oggi parco naturale.

Prendendo il traghetto si arriva  all’isola di Lanzarote. Questa è la più giovane e ancora oggi ci sono segni di attività vulcanica.

Le rocce del Parco Nazionale Timanfaya ebbero origine in seguito all’eruzione vulcanica avvenuta intorno al 1730.

Attraversandola, si ha una sensazione surreale, paesaggi lunari di terre lontane nello spazio.

Nell’Isola, si coltiva la vite dove le piante sono protette dal vento con muretti a secco a ferro di cavallo; il vino prodotto in questa zona è principalmente la Malvasia.

L’isola di Fuerteventura vive principalmente di turismo non avendo produzione di generi alimentari, ma numerosi ristoranti  di varie etnie, offrono all’ospite una vasta scelta di piatti principalmente di  pesce fresco pescato, e l’immancabile piatto tipico “La Paella”.

Diario di Un Turista – Isole Canarie : Fuerteventura e Lanzarote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.