Caviale Calvisius

 

Nei primi del ‘900 i russi estendono la pesca degli storioni e la produzione del caviale anche in Iran utilizzando esclusivamente maestranze russe; infatti in Iran gli storioni erano considerati haram, cioè vietati dall’Islam. Nel 1953 l’Iran interrompe il trattato con la Russia e costituisce un’unica compagnia di stato, la Shilat. Il mondo conosce il caviale iraniano e nasce la polemica su quale sia caviale migliore, se quello iraniano o quello russo.Negli anni ‘70 partono le prime iniziative imprenditoriali per l’allevamento di storioni in Italia, Francia e USA. Nel 1998 il CITES (Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione) inserisce tutte le specie di Acipenseriformi (storioni e spatole) nella lista delle specie sottoposte a tutela. Il mondo incomincia a riflettere seriamente sulle conseguenze della pesca incontrollata. Nel 2006 arriva il bando totale della pesca nel Caspio. Negli allevamenti di Calvisano in provincia di Brescia, viene ottenuto il primato produttivo di caviale con 25 tonnellate di prodotto da allevamento.

Caviale Calvisius
Tagged on:                         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *