Un Mare di Champagne 2015

Alassio di conferma una delle destinazioni turistiche piu’ apprezzate del Ponente ligure, in grado di attirare una clientela anche facoltosa che non bada a spese neppure in periodi di crisi. Per intenderci coloro che non solo apprezzano lo champagne a parole ma lo degustano ed acquistano e non solo occasionalmente. Ecco allora il perchè di una manifestazione come ” Un mare di champagne” che è giunta alla terza edizione e sempre in crescendo. Le Maison produttrici ci credono e la dimostrazione si è vista con il crescere esponenziale delle etichette che le case produttrici hanno portato in degustazione, ( ben 115) oltre alla presenza di nomi importanti nel panorama di questo vino , accanto ad emergenti che approfittano di queste occasioni per farsi conoscere. Tutto merito degli organizzatori, il consorzio Macramè, costituito da 8 imprenditori della ristorazione e della ricettivita’ di Alassio a cui quest’ anno si sono aggiunti altri due esponenti dell’ imprenditoria alassina. Sono cresciuti anche gli sponsor ma soprattutto per questa edizione, ospitata come sempre presso il Grand Hotel Alassio & Spa della cittadina ligure, si sono organizzati due convegni-seminari particolarmente interessanti.
Il primo ha messo il focus sulla Maison Dom Caudron ed era intitolato ” L’ altro Dom della Champagne”. Il seminario ha toccato le particolarita’ delle cuvée Dom Caudrom di Passy Grigny, prodotto al 99% con il vitigno Pinot Meunier, raramente utilizzato per la produzione di champagne, prodotto da una cooperativa che controlla tutta la filiera di produzione.
Il secondo seminario era intitolato ” Viaggio nell’ universo Krug” e prevedeva oltre ad una introduzione sulla storia della maison e del suo fondatore, una spiegazione dettagliata sulla filosofia aziendale nella creazione delle sue Cuvée piu’ prestigiose.
Le degustazione dei vini delle oltre 40 Maison presenti erano accompagnate dagli abbinamenti gastronomici appositamente selezionati da un a delle aziende leader nel settore della ristorazione di alta qualita’, la Selecta.
In conclusione una cena di gala con un menu’ preparato a piu’ mani da tutti gli chef Macramè e con la partecipazione di un ospite stellato, lo chef della Locanda del Pilone di Madonna di Como, ad Alba, nel cuneese.
Renato Girello

Un Mare di Champagne 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.